Quando il comportamento del lavoratore è imprevedibile?

  • -

I casi in cui il comportamento del lavoratore è considerato “abnorme”, “imprevedibile” ed “esorbitante” dal processo produttivo e dalla sfera di rischio e quindi è (stato) tale da esonerare gli altri soggetti da responsabilità.

Continua a leggere su: PUNTO SICURO